ASUS ROG MAXIMUS IX FORMULA - Recensione

Look da sballo e prestazioni al top per la nuova aspirante regina del gaming marchiata ROG.

ASUS ROG MAXIMUS IX FORMULA - Recensione
di CreoInteractive

L'arrivo della settima generazione di CPU Intel serie Core (Kaby Lake) ha provocato grande fermento tra i produttori di mainboard, che non si sono lasciati sfuggire l'occasione per rinnovare i rispettivi listini con una vasta scelta di modelli in grado di soddisfare un po' tutte le fasce di utenza.

Con un settore gaming così in crescita, le scelte dei vari brand sono state indubbiamente condizionate da quest'ultimo introducendo sulle nuove schede, insieme alle caratteristiche tipiche dei chipset della serie 200, tutta una serie di funzionalità avanzate legate, in parte, anche all'impatto estetico con il proliferare di sistemi di illuminazione sempre più raffinati.

La serie ROG di ASUS è stata sicuramente una delle protagoniste principali di questo primo scorcio del 2017 non solo con l'evoluzione delle precedenti MAXIMUS, come la IX HERO, la IX EXTREME e la IX FORMULA, ma anche con l'introduzione delle nuove MAXIMUS IX APEX, MAXIMUS IX CODE e dell'intera linea STRIX comprendente ulteriori sette schede.

Dopo avervi proposto le recensioni complete delle MAXIMUS IX CODE, STRIX Z270E GAMING e MAXIMUS IX HERO, è ora la volta di un'altra classica di questa serie, apprezzata soprattutto da chi pone particolare attenzione all'estetica oltre che alle pure prestazioni.

Naturalmente stiamo parlando della ASUS ROG MAXIMUS IX FORMULA che, oltre ad essere equipaggiata con il nuovo chipset Z270 di Intel, offre un'illuminazione di tipo AURA RGB, un sistema di raffreddamento integrato misto aria/liquido denominato CrossChill EK II e, naturalmente, l'immancabile ROG Armor che, a differenza di quanto visto sulla MAXIMUS IX CODE, integra anche un backplate per facilitare ulteriormente lo smaltimento di calore.

La MAXIMUS IX FORMULA utilizza un form factor ATX (305x244mm) ed è alimentata da un connettore ATX 24 pin ed un EPS 8 pin.

La sezione di alimentazione è affidata al collaudato circuito di regolazione delle tensioni Extreme Engine Digi+, che prevede dieci fasi digitali assistite da componentistica di altissimo livello in grado di assicurare doti di stabilità e durata nel tempo superiori alla media.

Eccellenti le doti di connettività offerte grazie al supporto a tutti i più recenti protocolli di trasmissioni dati reso possibile da sei porte SATA III, sei USB 3.0, sei USB 2.0, tre USB 3.1, Wi-Fi dual band in standard AC, Bluetooth 4.1 e ben due connettori M.2 PCIe 3.0 x4 in grado, all'occorrenza, di convertirsi in porte U.2 tramite un accessorio opzionale.

I quattro slot DIMM DDR4 di cui è dotata supportano fino a 64GB di RAM con una frequenza di 4133MHz (OC) in modalità dual channel, mentre i primi due slot PCI-Express 3.0 x16 consentono di realizzare configurazioni NVIDIA SLI o AMD CrossFireX.

A completare la dotazione di questo vero e proprio gioiellino oggi in recensione abbiamo dei comparti audio e networking di primissimo livello, progettati entrambi per garantire all'utente la migliore esperienza possibile in ambito gaming ed un ricchissimo bundle comprendente, tra le altre cose, tutta una serie di applicativi in grado di enfatizzare i comparti sopracitati come Sonic Studio III, Sonic Radar III, Game First IV, Fan Xpert 4, oltre al nuovo ROG CloneDrive.

Dopo la nostra analisi …

La ASUS ROG MAXIMUS IX FORMULA non poteva far altro che confermare le ottime impressioni avute sulla sorellina CODE con la quale, come avrete capito, condivide quasi tutto apportando pochi, ma sostanziali miglioramenti, che la candidano a nuovo punto di riferimento nel settore delle mainboard gaming.

Sul fronte del design le due mainboard praticamente si equivalgono, entrambe sono infatti dotate di un look molto accattivante e di una versatilità sul fronte dei possibili accostamenti cromatici fuori dal comune.

La stessa cosa possiamo dire della qualità costruttiva, eccellente per entrambe, con un leggero vantaggio per la FORMULA grazie alla presenza della versione integrale del ROG Armor, comprendente anche il backplate sul retro del PCB, in grado di migliorare ulteriormente le doti di robustezza e l'efficienza nella dissipazione del calore.

A tale proposito la MAXIMUS IX FORMULA risulta decisamente più efficiente della CODE, potendo contare sul nuovo sistema di raffreddamento ibrido Crosschill EK II che assicura temperature molto più basse sulla sezione VRM con una conseguente maggiore stabilità e durata nel tempo, ovviamente integrando lo stesso in un impianto a liquido.

Le rimanenti caratteristiche sono comuni alle due schede, quindi un sistema di illuminazione a LED AURA RGB non eccessivamente invasivo, ma in grado di entusiasmare quanto basta gli appassionati di gaming e modding.

Tra le novità introdotte segnaliamo la compatibilità con il nuovo ecosistema ASUS 3D Printing il quale, mediante l'utilizzo di una stampante 3D, ci consente di creare un buon numero di accessori in stile ROG per impreziosire la nostra piattaforma.

Per quanto concerne prestazioni, stabilità e doti di overclock, poi, siamo oggettivamente di fronte a quanto di meglio ci sia in circolazione.

Grande merito di questi risultati va sicuramente alla granitica sezione di alimentazione e alla qualità della rimanente componentistica oltre, ovviamente, ad un BIOS estremamente raffinato e completo, in grado di tirare fuori fino all'ultimo MHz da CPU e RAM.

Sul fronte della connettività la ASUS ROG MAXIMUS IX FORMULA offre una dotazione veramente ricca e al passo con i tempi, ovvero due porte M.2 PCIe x4, di cui una compatibile anche con periferiche di tipo M.2 SATA, sei porte SATA III, Wi-Fi 802.11 AC, Bluetooth 4.1, una porta Ethernet con chip Intel I219-V e protezione LANGUARD.

Buone le doti di espandibilità che permettono, in virtù dei tre slot PCIe 3.0 x16 offerti, di allestire potenti configurazioni SLI o CrossFireX in grado di soddisfare i gamer più esigenti.

Per quest'ultima tipologia di utilizzo, poi, oltre ad un comparto audio e networking di ottima qualità, la MAXIMUS IX FORMULA mette sul piatto svariate tecnologie e funzionalità che facilitano ed esaltano l'esperienza ludica come il software GameFirst IV, che agisce sul traffico di rete per favorire le sessioni on line, oppure la piattaforma OVERWOLF, costituita da varie APP utilizzabili in sovraimpressione durante le sessioni di gioco.

La dotazione software, comunque, non si limita a questo visto che ciascun sottosistema della mainboard è perfettamente assistito da un applicativo studiato ad hoc per spingerne al massimo le prestazioni e sfruttare al meglio le sue funzionalità, tra cui ricordiamo gli ottimi Clone Drive e RAMDisk per il comparto di storage, Sonic Studio III e Sonic Radar III per quello audio, Fan Xpert 4 per il raffreddamento, oltre ad una lunga lista di applicativi espressamente dedicati all'overclock.

La ASUS ROG MAXIMUS IX FORMULA ha un prezzo al pubblico che in Italia si attesta intorno ai 399€ comprendente i canonici tre anni di garanzia, quindi circa quaranta euro superiore rispetto a quello della MAXIMUS IX CODE, rispetto alla quale, però, offre un surplus di funzionalità.

La recensione completa è disponibile su Nexthardware.